Bar in Vendita Torino | Come sceglierlo in maniera corretta

Bar in Vendita Torino

Bar in Vendita a Torino

Stai valutando di vendere il tuo bar o invece stai cercando nuove opportunità per trovare il miglior bar in vendita a Torino e aprire un bar?

Acomm è l’agenzia specializzata per chi vuole comprare un bar a Torino e in generale nella provincia, ma anche di chi vuole vendere un bar a Torino.

Qui trovi alcuni parametri per farti un’idea da solo, ma per maggiori informazioni contattaci, abbiamo sempre tantissimo occasioni per chi cerca bar in vendita a Torino  e chi cerca bar in vendita a Torino centro o ad esempio bar in vendita Torino Santa Rita.

Bar in Vendita, come definire il valore

Quando si decide di vendere o acquistare un bene, un immobile o, in questo caso un’attività, è necessario capire quale sia il suo valore di mercato, che è dato da tante variabili come ad esempio:

  • Location
  • Fatturato
  • Costi di gestione

Bar in Vendita, il suo prezzo di mercato

Per capire il prezzo di mercato di un bar a Torino ci sono diversi parametri. Uno di questi è osservare i bar già in vendita per farsi un’idea, ma se una delle maniere più corrette è legare il suo valore al fatturato annuo, magari degli ultimi 3 anni (se non ci sono stati sbalzi anomali). In generale si può dire che il valore di un bar in vendita a Torino è il 60 – 80% del fatturato annuo. Questo è un dato oggettivo. Basarsi solo sul fatto che il bar sia nella zona Crocetta, in zona centro o in un centro commerciale, da solo non vuol dire molto. Ci sono casi di bar gestiti molto bene, con cura dei dettagli e super servizio al cliente, che sono in una via secondaria, che fatturano molto di più di un bar in una via a grande traffico, che invece non ha mai curato la clientela. In questo caso si potrebbe valutare un potenziale più alto, ma se si “compra” l’attività, si “comprano” anche i clienti di questa attività e il fatturato è un valore oggettivo.

Bar in vendita a Torino, le caratteristiche fanno la differenza

A parità di qualità del servizio, è ovvio che una valutazione di un’attività commerciale come un bar a Torino. Il bar è in un centro commerciale? Quanti passaggi fa il centro commerciale? Il bar a Torino è in centro in Via Roma, Via Lagrange o è in in una via a più basso traffico? Ci sono mega uffici vicino, è davanti al tribunale o a pochi passi dall’università? Come sono i bar concorrenti attorno? Sei uno dei pochi bar nella zona o l’area è ben coperta da bar di livello top? Tutto questo ha un valore che poi deve essere confermato dal fatturato storico che è un dato oggettivo.

Impariamo a osservare anche altre caratteristiche come

  • La qualità dell’arredamento
  • Mq del locale
  • Se ha il dehors

Qui di seguito trovi alcuni esempi di zone diverse di Bar a Torino

 

….scopri qui tutti i bar in vendita a Torino e provincia con le valutazioni Vendita Bar

 

Vendita Bar a Torino. Valutazione patrimoniale e d’avviamento

Per valutare un bar a Torino (e in provincia), bisogna fare una valutazione dell’avviamento che si fa tramite l’Ufficio del Registro e si calcola moltiplicando la % di redditività per la media dei 3 anni degli incassi, poi moltiplicato per un coefficiente di 2,5

La stima patrimoniale si basa invece sulla somma di

  • Patrimonio netto
  • Attivi (magazzino, crediti, immobilizzazioni…)
  • Passivi (debiti, mutui…)

Come si può capire quindi, fare una valutazione di un Bar a Torino e Provincia non è semplice. Ci sono valori oggettivi come il fatturato, la superficie, il magazzino ecc… ma ci sono valori soggettivi dati dalla storicità, dalla fidelizzazione del cliente e poi ancora il costo dell’affitto, gli orari di apertura, l’inclusione di servizi come colazione, pranzo e aperitivi.

 

Vendita Bar a Torino. Quali sono le licenze necessarie

La burocrazia in Italia si sa ci accompagna in ogni momento della nostra vita e quando su desidera aprire e rilevare un bar stiamo certi che non rimarremo delusi. Quando si decide di investire in un’attività è bene sapere tutto il necessario da fare per evitare di rimanere bloccati.

Aprire un Bar, la formula giuridica

Sei da solo o hai dei soci? Se hai dei soci, fatti seguire da un bravo commercialista e appoggiati anche alla Camera di Commercio che può essere fonte di informazioni.

Autorizzazione e SCIA

Il bar è un’attività di somministrazione di alimenti e bevande, ovvero di consumo in loco di cibo, appositamente servito con un’area aperta al pubblico, costituita da un’unica tipologia:esercizi per la somministrazione di alimenti e bevande.

L’attività di somministrazione è da svolgere nel totale rispetto delle norme in materia igienico sanitaria, urbanistica ed edilizia e ovviamente in termini di sicurezza e prevenzione incendi, inquinamento acustico e sulla sorvegliabilità dei locali. Sia che si tratti di imprese individuali o che si tratti di società o altro ancora, i requisiti professionali devono essere posseduti dal titolare (o rappresentante legale o da persona preposta all’attività di somministrazione).

 

Come Aprire un Bar. Pratiche da avviare

Ci sono ad esempio una serie di documenti come HCPP, il corso antincendio e ovviamente il corso per la somministrazione di alimenti e bevande

Quali sono i requisiti per aprire un bar

Essere maggiorenni

Avere concluso la scuola dell’obbligo

Non avere condanne penali

Avere un diploma a indirizzo alberghiero o un attestato di scuole professionali per la somministrazione di alimenti e bevande riconosciuti da Provincia o Regione. E’ anche possibile sostenere un esame d’idoneità presso la Camera di Commercio.

Esercizi di somministrazione, le varie tipologie

Secondo la legge ci sono 4 tipologie:

  1. Esercizi Tipologia 1 – bar tavola fredda con somministrazione alimenti con minima attività di manipolazione, come panini, caffe, brioches, toast, ecc…
  2. Esercizi Tipologia 2 – bar con somministrazione di prodotti di gastronomia preparati in esercizi autorizzati. Sono i casi di piatti semplici e riscaldati, come insalate, salumi, macedonie, kebab, crepes ecc…
  3. Esercizi Tipologia 3 – bar tavola calda con piccola ristorazione
  4. Esercizi Tipologia 4 – ristorazione tradizionale

Autorizzazioni del Sindaco

Il Sindaco del Comune deve autorizzare quando si apre un bar con licenza di vendita e somministrazione di alcolici. Ha una validità di 5 anni ed è rinnovata in maniera tacita se non si incorre in problemi nell’esercizio dell’attività. L’apertura e chiusura del bar è deciso sempre dal Sindaco. Poi è possibile personalizzarli, ma devono essere comunicati al Comune e visibili al cliente con un cartello ben visibile. Queste variazioni non possono comunque eccedere l’ora extra.

Una volta ottenuta la licenza bisogna  informarsi sulle normative per i bar, come quelle di pubblica sicurezza e igienico sanitarie.

 

Stai cercando un Bar in Vendita?

Vai alla sezione Bar in Vendita del nostro sito per trovare i bar in vendita a Torino in tutte le zone come il centro, la Crocetta, Santa Rita, Mirafiori, Tribunale, nei centri commerciali e non solo, ma anche nella provincia di Torino.

Utilizza il nostro motore di ricerca. Vuoi vendere il bar? Contattaci anche solo per un’informazione preliminare.

Guarda gli annunci di Vendita Bar

Acomm è specializzata nella vendita di attività commerciali come Bar e Tabaccherie. Offriamo anche una vasta consulenza sia in fase di acquisto che i vendita, consulenza su tutte la fasi, anche sui finanziamenti, sulle pratiche burocratiche e di permessi.

Da Acomm trovi decine e decine di bar a Torino e provincia, di ogni dimensione e per ogni tipo di investimento.

Desideri vendere il tuo Bar o stai cercando i bar in vendita per investimento o per cambiare lavoro? Contattaci via e-mail info@acommsas.it o chiama lo 0115621198 anche solo per un’informazione e per capire bene come affrontare questa nuova avventura..

 

 

Aprire un Bar: quali sono i requisiti

Aprire un bar

Aprire un Bar

L’apertura di un bar consente di lavorare in un ambiente dinamico a contatto con il pubblico e viene spesso considerata un’attività imprenditoriale attraente e piacevole. Questo perché consente a chiunque di mettersi in proprio anche senza avere grosse competenze. In ogni caso per aprire un bar è sempre meglio impostare l’attività pensando ad un target ben preciso ed offrendo una soluzione mirata ai suoi bisogni, valutando la location, il passaggio, l’ubicazione, la vicinanza di uffici banche ecc.

Innanzitutto è importante conoscere gli incassi del locale, tramite i bilanci e libri contabili, una volta stabiliti gli incassi si dovrà sottrarre i costi dell’eventuale personale, i costi dell’affitto e delle utenze, eventuali assicurazioni ed eventuali oneri finanziari, cioè interessi su finanziamenti. Dopo un’analisi attenta dei costi e dei ricavi si avranno le idee più chiare su questo tipo di investimento che ad oggi rimane ancora redditizio e stimolante.

 

Come aprire un Bar

quali sono i requisiti per aprire un bar necessari per l’intestazione delle licenze

  • Corso per ottenere attestato HCCP e corso per ottenere l’abilitazione e di sicurezza sul lavoro;
  • Se si è in possesso di un diploma alberghiero e di un’esperienza lavorativa che superi i 2 anni, contributi con mansioni di barista basta fare un corso indetto dalla Camera di Commercio p presso strutture private per ottenere l’attestato HCCP.

Finanziamento ai giovani per l’acquisto di un bar

Per ottenere un finanziamento, un giovane può rivolgersi al Ministero dello Sviluppo, tali finanziamenti non sono fissi, ma variano da Regione a Regione e di anno in anno. Grazie a queste agevolazioni per molti è stato possibile ottenere in contributi per giovani a fondo perduto anche per il 50% dell’investimento o con agevolazione del restante 50%.

Licenza bar

Quanto costa la licenza bar? Per rilevare un bar già esistente il prezzo dipende da molti fattori:

  • Ubicazione del locale
  • Valore degli arredi ed attrezzature
  • Incasso dichiarato fatturato
  • Utili dimostrabili

 

Costi gestione bar

Quanto costa aprire un bar o quanto costa rilevare un bar? Come per ogni attività commerciale e imprenditoriale, bisogna tenere conto di costi e ricavi derivati dall’attività. In maniera sommaria elenchiamo qui di seguito quelli che sono i costi, ma siamo a tua disposizione per entrare maggiormente nel dettaglio.

  • Acqua, luce, gas
  • Affitto locali
  • Forniture
  • Costo dell’eventuale personale
  • Costi derivanti dell’impostazione fiscale (Tasi, Tari, Inps, Irap, Irpef)

 

Bar in Vendita Torino

Acomm è un’agenzia di compravendita di attività commerciali che opera a Torino e in generale in Piemonte. Siamo a tua disposizione senza alcun impegno per valutare insieme quali sono le migliori opportunità che il mercato offre.

Ci puoi contattare via mail a info@acommsas.it e al telefono 011 5621198.

Vuoi vedere ora le occasioni? Vai al link qui di seguito

Bar in vendita

Aprire un Tabacchino: conviene ancora?

Aprire un tabacchino

APRIRE UNA TABACCHERIA

Le domande che ci pongono spesso è: “Aprire un tabacchino conviene ancora?” “Come aprire una tabaccheria?” e ancora “Prezzo Licenza Tabacchi” “Costi Licenza Tabacchi” o semplicemente “Aprire Tabaccheria“. Noi di A.Comm siamo un’agenzia specializzata, ma ovviamente siamo disponibili per fare valutazioni anche di carattere economico, se convenga o meno aprire una tabaccheria. Sei capitato su annunci di Cedesi Tabaccheria, Vendesi Tabaccheria o Tabaccheria Vendesi? Contattaci subito.

Nonostante il settore commercio generale sia in crisi, nello specifico le tabaccherie offrono ancora molte opportunità e ottimi guadagni anche perché, oltre alla vendita dei prodotti di Monopolio, la rivendita può vendere prodotti da banco confezionati (dolciumi, cartoleria, articoli regalo), tranne i cibi freschi.

La tabaccheria negli anni si è trasformata in un’attività di servizi al pubblico; con le reti telematiche di Lottomatica e Sisal vengono fornite ai clienti servizi, quali il pagamento delle bollette, la vendita dei biglietti delle lotterie “gratta e vinci”, il pagamento del bollo auto, multe e bollettini di utenze in genere.

La tabaccheria produce, quindi, un reddito continuo giorno dopo giorno con forniture di merce non deteriorabile. Tale attività può essere svolta in negozi medio piccoli con basse spese di gestione.

Con questi concetti non cerchiamo più un lavoro, lo compriamo, investiamo sulle nostre risorse per garantirci un futuro stabile, sicuro e programmato.

 

Come aprire un tabacchino

Ci sono dei requisiti necessari per aprire una tabaccheria dai quali non si può derogare

  • Essere maggiorenni
  • Non avere procedimenti penali in corso o condanne definitive
  • Non avere interdizioni in modo perpetuo dei pubblici uffici
  • Non essere stato titolare di rivendite negli ultimi 5 anni
  • Non essere fallito

 

Aprire una tabaccheria quanto costa

  • Novennale: tassa di ingresso imposta dal Monopolio di Stato riferita in base al 50% degli aggi derivanti dalla vendita dei tabacchi e del lotto nell’ultimo anno di esercizio;
  • Imposta di registro: 3% del valore dichiarato da pagarsi al momento del rogito notarile;
  • Acquisto del magazzino: merce sana e commerciale rilevata previo inventario dei generi di Monopolio e della minuteria a prezzo di costo, come da fatture di acquisto;
  • Altre spese: costo atto notarile che varia a seconda del valore dichiarato, polizze assicurative, marche da bollo per le pratiche di subentro.

 

Liberalizzazione tabacchi

Per liberalizzare la vendita dei tabacchi lo Stato dovrebbe rinunciare al Monopolio e quindi rinunciare ad incassare la Novennale che è il diritto di esclusiva riconosciuto alle tabaccherie sul territorio. Questa tassa è molto corposa e costosa ed un’ottima entrata nella casse erariali dello Stato.

 

Quanto costa la licenza tabacchi

Il costo della licenza tabacchi (inteso come concessione dello Stato) è stabilito dal mercato, non esiste un prezzo fissato dalla Legge. Varia a seconda dell’ubicazione, delle attrezzature, dell’analisi degli aggi di Monopolio che, indicativamente, nel 2019 vengono moltiplicati per il coefficiente 2.5 nel Nord Italia.

 

Desideri avere una consulenza senza nessun impegno? Contattaci al telefono 011 5621198 o via e-mail a info@acommsas.it e se invece sei interessato a valutare delle offerte su tabaccherie in vendita a Torino e provincia, clicca qui sotto per vedere le migliori occasioni.

TABACCHERIE IN VENDITA

Scopri le Tabaccherie in Vendita a Torino, tra le nostri migliori occasioni