Aprire un Tabacchino: conviene ancora?

Aprire un tabacchino

APRIRE UNA TABACCHERIA

Le domande che ci pongono spesso è: “Aprire un tabacchino conviene ancora?” “Come aprire una tabaccheria?” e ancora “Prezzo Licenza Tabacchi” “Costi Licenza Tabacchi” o semplicemente “Aprire Tabaccheria“. Noi di A.Comm siamo un’agenzia specializzata, ma ovviamente siamo disponibili per fare valutazioni anche di carattere economico, se convenga o meno aprire una tabaccheria.

Nonostante il settore commercio generale sia in crisi, nello specifico le tabaccherie offrono ancora molte opportunità e ottimi guadagni anche perché, oltre alla vendita dei prodotti di Monopolio, la rivendita può vendere prodotti da banco confezionati (dolciumi, cartoleria, articoli regalo), tranne i cibi freschi.

La tabaccheria negli anni si è trasformata in un’attività di servizi al pubblico; con le reti telematiche di Lottomatica e Sisal vengono fornite ai clienti servizi, quali il pagamento delle bollette, la vendita dei biglietti delle lotterie “gratta e vinci”, il pagamento del bollo auto, multe e bollettini di utenze in genere.

La tabaccheria produce, quindi, un reddito continuo giorno dopo giorno con forniture di merce non deteriorabile. Tale attività può essere svolta in negozi medio piccoli con basse spese di gestione.

Con questi concetti non cerchiamo più un lavoro, lo compriamo, investiamo sulle nostre risorse per garantirci un futuro stabile, sicuro e programmato.

Come aprire un tabacchino

Ci sono dei requisiti necessari per aprire una tabaccheria dai quali non si può derogare

  • Essere maggiorenni
  • Non avere procedimenti penali in corso o condanne definitive
  • Non avere interdizioni in modo perpetuo dei pubblici uffici
  • Non essere stato titolare di rivendite negli ultimi 5 anni
  • Non essere fallito

 

Aprire una tabaccheria quanto costa

  • Novennale: tassa di ingresso imposta dal Monopolio di Stato riferita in base al 50% degli aggi derivanti dalla vendita dei tabacchi e del lotto nell’ultimo anno di esercizio;
  • Imposta di registro: 3% del valore dichiarato da pagarsi al momento del rogito notarile;
  • Acquisto del magazzino: merce sana e commerciale rilevata previo inventario dei generi di Monopolio e della minuteria a prezzo di costo, come da fatture di acquisto;
  • Altre spese: costo atto notarile che varia a seconda del valore dichiarato, polizze assicurative, marche da bollo per le pratiche di subentro.

 

Liberalizzazione tabacchi

Per liberalizzare la vendita dei tabacchi lo Stato dovrebbe rinunciare al Monopolio e quindi rinunciare ad incassare la Novennale che è il diritto di esclusiva riconosciuto alle tabaccherie sul territorio. Questa tassa è molto corposa e costosa ed un’ottima entrata nella casse erariali dello Stato.

 

Quanto costa la licenza tabacchi

Il costo della licenza tabacchi (inteso come concessione dello Stato) è stabilito dal mercato, non esiste un prezzo fissato dalla Legge. Varia a seconda dell’ubicazione, delle attrezzature, dell’analisi degli aggi di Monopolio che, indicativamente, nel 2019 vengono moltiplicati per il coefficiente 2.5 nel Nord Italia.

 

Desideri avere una consulenza senza nessun impegno? Contattaci al telefono 011 5621198 o via e-mail a info@acommsas.it e se invece sei interessato a valutare delle offerte su tabaccherie in vendita a Torino e provincia, clicca qui sotto per vedere le migliori occasioni.

TABACCHERIE IN VENDITA